TECH SPORT

Da corsista a collaboratore Techsport e Giulianisportsltd

Nicola Giuliani - [17.Dicembre.2016]
Questo articolo è nella sezione: Sport news

Ciao Filippo, tu sei stato il primo corsista ad essere premiato, raccontaci la tua esperienza.

È vero. Frequentai circa 2 anni fa un corso a Frascati dove conobbi Nicola Giuliani, tutto ebbe inizio da lì.
Fu un weekend intenso tra teoria, simulazioni di contratti e scouting.

Dalla scrivania al campo quindi?

Esattamente, l’importanza del conoscere le normative e l’evoluzione giuridica della materia abbinate a quello che comunque resta il vero palcoscenico: il campo da calcio.
In quei giorni ci fu un torneo internazionale di giovanissimi dove parteciparono Real Madrid, Juventus, Napoli, Inter ed altre squadre blasonate, fare l’analisi delle partite fu sicuramente impegnativo ma al contempo appagante.

E dopo Frascati?

Dopo Frascati iniziai a muovermi autonomamente, fino a quando mi venne proposta una collaborazione da parte di Nicola.
Cominciai con la gestione dei corsi, collaborazione che sta continuando e che entusiasma entrambi perché la voglia di Calcio sotto svariati aspetti è tanta.

Cosa caratterizza secondo te i vostri corsi?

Penso soprattutto alla scelta degli ospiti, nei film la differenza la fanno gli attori, la stessa cosa vale anche nel mondo del calcio. E’ ovvio che se inviti come relatori persone che vivono questo mondo da parecchi anni con risultati tangibili, l’attrazione di chi vuole affacciarsi a questa professione è tanta.
Avere la possibilità di scambiare riflessioni ed opinioni con mister Gregucci, Malu Mpasinkatu, Zavaglia ed altri ancora, sono a mio avviso quei dettagli che fan la differenza sulla buona riuscita del corso.

Quindi la differenza la fanno i nomi degli ospiti?

No non solo, la differenza sta pure nella tipologia del corso che è incentrato molto sulla pratica. Può capitare anche di fare simulazioni di contratti tra agente/società e agente/calciatore, maggiorenne e non, oppure simulazioni di intermediazioni.
Conoscere persone che arrivano da più parti d’Italia ed Europa dà la possibilità di creare future collaborazioni e può aprire molte porte.

Consigli ai corsisti?

Quello che dico ai corsisti è: “non abbiate paura di mettervi in discussione e sbagliare. Sbagliare è importante perché l’errore che si fa in aula lo si può correggere. Meglio un errore da penna rossa durante il corso che davanti al Direttore Sportivo di una società”.

La tua collaborazione si limita ai corsi?

No, io sono iscritto presso il Registro dei Procuratori Sportivi F.I.G.C.
I corsi hanno la loro importanza ma procura ed intermediazione non possono mancare.
Per 2 anni sarò responsabile per conto della Giulianisportsltd della Lega Pro e Serie D, nonostante abbia dovuto fare pure una risoluzione contrattuale di un calciatore di Serie B.

Data per il prossimo corso?

Gennaio o Febbraio, stiamo valutando in base alla Coppa d’Africa.

Grazie e buon lavoro.

Bookmark and Share




Inserisci un tuo commento