TECH SPORT

Le normative e la deregulation della professione

Nicola Giuliani - [7.Marzo.2017]
Questo articolo è nella sezione: Sport news

Dopo l’abolizione dell’albo agenti e relativa deregulation della professione, la figura dell’ intermediario di calciatori ex agente Fifa sta subendo un  sostanziale cambiamento.

Da una parte un facile accesso all’esercizio della professione e’ garantito  con la semplice Iscrizione nella federazione di competenza ( ogni federazione e’ autonoma nel definire irequisiti di ammissione ), dall’ altra una mancanza di base delle conoscenze minime delle normative per poter svolgere al meglio e professionalmente un’ attività che di per se e’ sempre stata complessa.

il risultato è di quello di avere aumentato il numero dei soggetti “aventi titolo” , ma dall’ altro, e questo è’ il tasto più dolente, avere affidato carriere di giocatori professionisti giovani o senior nelle mani di persone che spesso e volentieri tendono ad improvvisare la professione avendo una conoscenza normativa della materia alquanto lacunosa.

Da oggi ci piacerebbe aprire una nuova rubrica sulle maggiori problematiche normative, relative alla professione dell’ intermediario,in modo da avere un confronto con il fine di fornire un servizio utile a chi ci segue.

Rispondete a queste semplici domande:

1- Cosa si intende per periodo protetto?

2- L’agente ha diritto di essere pagato dal club o solo dal calciatore?

3- I bonus sono considerati nella parte fissa o variabile dello stipendio di un calciatore?

Bookmark and Share




  1. Cristian da Pavia 8.Marzo.2017 - 20:18

    Grazie per questo utile strumento, mi auguro che in futuro riprendiate ad essere così attivi perchè mancava un sito così.

  2. 8.Marzo.2017 - 20:25

    Grazie Cristian

    Nicola Giuliani

Inserisci un tuo commento